Nell'editoriale del mese di ottobre abbiamo scritto della paziente che abbiamo visitato presso il nostro Centro Senologico Personalizzato e che abbiamo scoperto un carcinoma dopo che si era sottoposta presso un altro ambulatorio ad un agoaspirato sopra un addensamento risultato BENIGNO agli esami citologici e quindi abbiamo consigliato di sottoporsi nel caso della scoperta di un nodo all'esame dell'eco-color-doppler con la tecnica dell'elastosonografia che risulta essere un esame non invasivo. Oggi voglio scrivere di alcune pazienti che siamo riusciti a scoprire dei carcinomi di piccole dimensioni grazie alla continuità delle visite che il nostro centro offre con il nostro protocollo semestrale. Voglio ricordare che il nostro centro senologico risulta essere l'unico centro che da 35 anni contatta telefonicamente le persone quando è giunto il tempo di sottoporsi alla visita. Purtroppo durante questi 35 anni di attività del nostro centro abbiamo avuto dei casi di persone che non si sono presentati al controllo quando le abbiamo contattate e si sono presentate dopo con carcinomi avanzati. Una nostra paziente ha chiesto come è potuto accadere che ad una sua amica di 38 anni che era seguita con controlli biennali dal suo senologo ha scoperto un cancro della mammella perché aveva dolori alla schiena e quindi sottoponendosi agli accertamenti hanno evidenziato metastasi ossee da cancro mammario. Abbiamo risposto che due anni è un periodo enorme per sottoporsi agli esami senologico e che è importante che le visite vengono eseguite sempre dallo STESSO SENOLOGO. Voglio ricordare anche L'IMPORTANZA di sottoporsi a questi esami dai 18 anni, infatti ultimamente vengono diagnosticati molti cancri della mammella durante la gravidanza ...
Il mio stato
protocollo della prevenzione Chiudi questa finestra 
Elastosonografia Chiudi questa finestra 
Centro di senologia Chiudi questa finestra